Run delle Giovani Marmotte

6 luglio 2014

Chi di noi non conosce il Manuale delle Giovani Marmotte?

Nell’universo dei fumetti Disney rappresenta l’ideale di un’enciclopedia sempre disponibile per affrontare tutte le situazioni e per sopravvivere in condizioni avverse.

E così con in testa il ricordo delle avventure delle Giovani Marmotte, Qui, Quo e Qua siamo partiti per un run di 2 giorni a Sestri Levante (GE), con pernottamento in campeggio e pranzo al sacco.

I preparativi sono stati assai divertenti: scelta ed acquisto della tenda (igloo o canadese?), carico delle attrezzature sulla moto (ma come le lego?), prove di montaggio e di utilizzo dei materassini, osservazione continua delle previsioni meteorologiche…

60 Santi, carichi di borse e vettovaglie, sono partiti da Piacenza percorrendo la Val Nure e, un tornante dopo l’altro, sono arrivati al Rifugio del Monte Penna per un veloce picnic, immersi nella natura e circondati da foreste di abeti e faggi.

Un timido sole ha cominciato a fare capolino tra grigie nuvole cariche di pioggia, mentre il gruppo di moto procedeva senza intoppi lungo il Passo di Cento Croci, paradiso dei motociclisti, fino a Riva Trigoso, luogo di ritrovo del Five Lands Rally organizzato dal Portofino Coast Chapter.

Erano presenti alcune centinaia di bikers, la cittadina di Riva era invasa completamente da Harley Davidson e come sempre c’era una grande festa sul mare. Per molti è stata anche l’occasione per rimanere comodamente in spiaggia e rinfrescarsi sia con le onde che con il gazebo della birra. Free drink all day… un’idea strepitosa… un’occasione unica da sfruttare al massimo!!

Una piacevole cena a base di specialità liguri, beach party, live music direttamente in spiaggia e tanto divertimento ed alcool fino a tardi, con le attrazioni presentate a gran voce da Totem, instancabile maestro di cerimonie.

Il mattino seguente, con i visi assonnati per le poche ore di sonno in tenda (a qualcuno si è perfino bucato il materassino), siamo partiti con destinazione Val d’Aveto incorniciata dai monti più elevati dell’Appennino Ligure e caratterizzata da foreste secolari, pascoli e da una natura incontaminata.

Chilometro dopo chilometro siamo giunti in Val Trebbia, lunga lingua di asfalto movimentata da migliaia di curve e controcurve che si snoda attraverso una natura bellissima fino a Piacenza.

Giornate intense, fatte di escursioni motociclistiche, mare, monti, curve, amicizie e divertimento, sempre differenti e ben pianificate: ecco questo è quello che i Santi sanno offrire!!

Un sentito grazie a Egidio che ha progettato il run, ci ha condotto lungo il percorso e, come al solito, ci ha fotografato!!

Complimenti alle Ladies Isa e Kate che, in campeggio, hanno montato perfettamente la tenda da sole senza alcun aiuto maschile.

Un grazie a tutti per la compagnia!!

Vittoria Ferrari

La foto gallery