Run delle Ladies: Alla Scoperta del Fiume Adda

25 maggio 2014

C’è sempre un po’ di apprensione prima della partenza …

“Ho preso tutto? Patch dell’evento, bandiera dei Santi, cartina stradale … Si, si … sono pronta!!

Via si parte” E così, con il sorriso sul viso e tanta attesa nel cuore, parto con la mia Street Bob per raggiungere le altre Ladies al casello autostradale di Capriate San Gervasio (BG).

E’ un run tutto dedicato al tipico mondo femminile: le partecipanti sono 20 grintose ed appassionate riders, l’itinerario della giornata prevede la visita guidata di Crespi d’Adda (BG), villaggio operaio di fine ‘800 oggi patrimonio dell’Unesco, l’assaggio di alcune specialità enogastronomiche bergamasche e la visione di alcuni splendidi panorami del fiume Adda.

Non abbiamo bisogno di uomini, ce la caviamo benissimo da sole nel diventare Road Captain e “scope”, nel calcolare i rifornimenti di benzina, nel parcheggiare le nostre splendide harley che, opportunamente modificate, riflettono la personalità di ognuna di noi.

E così inizia, sotto un caldo sole e con l’entusiasmo alle stelle, una splendida giornata che ci porta alla scoperta di alcune località poco conosciute, ma di inattesa bellezza. Ci imbarchiamo con le moto sul traghetto di Leonardo che attraversa l’Adda, collegando la sponda bergamasca di Villa d’Adda con quella lecchese di Imbersago.

Con il suo lento, silenzioso ed ecologico solcare le acque, il traghetto ci riporta a tempi antichi, dove il tempo era scandito dalle voci della natura e degli animali che, sempre più numerosi, sono presenti in questo bellissimo angolo di Lombardia. La nostra presenza non passa inosservata, sollevando domande e curiosità tra le tranquille persone che passeggiano e percorrono le piste ciclabili sull’orlo del fiume, immerse in una vegetazione dal verde intenso. Non a caso la tradizione dice che in questo paesaggio, Leonardo ambientò uno dei suoi dipinti più noti “La Vergine delle rocce”.

Ci lasciamo alle spalle questa oasi di bellezza ed arriviamo al Ponte San Michele a Paderno d’Adda, considerato il simbolo dell’archeologia industriale in Italia e una delle più interessanti realizzazioni dell’ingegneria di fine ‘800.

Per gustare meglio la vista di questa intricata selva di lamiere, raggiungiamo con una ripida discesa la base del ponte, dalla quale ammiriamo la meravigliosa costruzione. E qui le Ladies danno dimostrazione di grandi abilità nella guida e nell’affrontare percorsi sconnessi e poco agevoli. Brave anzi bravissime!!
Le ore trascorrono veloci tra chiacchiere e risate di donne, dove condividiamo esperienze di vita, di raduni, di amori e di uomini, ma soprattutto creiamo le premesse per poter affrontare altre splendide giornate insieme.

D’ora in poi, una bellissima patch rosa, ricordo della giornata, farà bella mostra di sé sui nostri gilet, a testimoniare la partecipazione a questo magnifico evento al femminile.

Non abbiamo bisogno di uomini, ce la caviamo benissimo da sole anche per sbarcare in TV!! Una puntata della rubrica “Corto Raggio” del programma “Born to Ride” su Italia2 sarà interamente dedicata a noi!!
E’ tempo di salutarci, un sentito grazie a Stefy, Francy, Giò, Paola, Cristina, Elena, Simona1, Simona2, Enrica, Eleonora, Viviana, Baby, Leticia, Silvia, Lia, Anna, Antonella, Romina, Sonia e Vittoria.

Ciao amiche, siete state fantastiche, vi aspetto per la prossima avventura!

Vittoria Ferrari

La foto gallery