The Ghost Run – Run delle Ladies

8 luglio 2012

Fin dalle prime ore del mattino, la giornata si preannuncia calda ed afosa perché al Nord è arrivato “Minosse”, l’anticiclone africano che ha fatto innalzare le temperature fino ad oltre 35°.

Ma nulla ci potrà fermare: i serbatoi sono pieni e 300km ci attendono . siamo pronte per il nostro run!

12 Ladies del Gruppo motociclistico I Santi partono per il consueto run al femminile con l’obiettivo di scoprire fortificazioni e castelli. La destinazione è il bellissimo borgo medioevale di Castell’Arquato (PC) e la Fortezza di Bardi nel Parmense, imponente edificio ampliato nei secoli per adattarsi alle lotte che per lungo tempo divisero i signori del luogo.

Dopo un tratto di autostrada trafficata e rumorosa, la strada diventa deserta e il panorama tipicamente appenninico. 10, 100, 1000 sono le curve che si susseguono e che sembrano non finire mai, ma che consentono alle più esperte di divertirsi con un’allegra andatura in un surreale silenzio, in mezzo a boschi e a vallate, rotto solo dall’eco delle nostre marmitte.
Unica attenzione sono i numerosi autovelox installati lungo il percorso per il controllo della velocità e gli asfalti spesso sconnessi e dissestati.
Ci infiliamo nei contrasti di colore della natura, mentre il sole riflette sulle cromature delle nostre moto il cui calore supera abbondantemente Minosse.

Come spesso accade, il passaggio di un gruppo di Ladies non passa inosservato: durante un rifornimento in autostrada un distinto signore, piacevolmente ammirato e sorpreso, ci offre la colazione con caffè e brioches e, poco dopo, in un bar nelle vicinanze di Bardi, un giovane del luogo ci omaggia di un fresco aperitivo.

Grandi sorrisi da parte di tutte con foto ricordo, mentre un pensiero sorge spontaneo: “Volete vedere che riusciamo anche a farci offrire un pranzo semplice e veloce?”.

E finalmente dopo la visita alla Fortezza e alcune ore di un caldo viaggio, nello spazio esterno antistante una tipica trattoria piacentina, all’ombra di bianchi tendoni e di ventilatori a pale, troviamo riposo e ristoro in un ambiente cortese e famigliare.

D’ora in poi, una bellissima patch rosa brillante, ricordo della giornata, farà bella mostra di sé sui nostri gilet, accanto a quelle degli anni precedenti, a testimoniare la partecipazione a questo magnifico evento al femminile.

Grazie a tutte le partecipanti per averci regalato momenti di amicizia e di simpatia! Alla prossima avventura!!